Notizie

Zeddiani, vietati l'allevamento e la detenzione di animali di grossa taglia


Oggi, 12:00
meteo O-NO
22°C 25Km/h
Oggi, 18:00
meteo O-NO
17°C 19Km/h
Domani, 00:00
meteo NO
13°C 4Km/h
Domani, 06:00
meteo E
16°C 11Km/h
Domani, 12:00
meteo O-NO
23°C 25Km/h
Domani, 18:00
meteo O-NO
17°C 19Km/h
meteo O
19°C 19Km/h
meteo O-NO
21°C 23Km/h
meteo O-NO
21°C 23Km/h
meteo O-NO
21°C 21Km/h
meteo O-NO
21°C 21Km/h
meteo O-NO
20°C 25Km/h
meteo O
19°C 17Km/h

Paese

Dati Generali
Il paese di Zeddiani
Zeddiani è un Comune della provincia di Oristano. È situato a nord ovest di Oristano, nel famoso triangolo di produzione della vernaccia, a 9 metri sul livello del mare. Conta 1158 abitanti. Dista 11 km da Oristano. Il nome deriverebbe da cella (cellarium), magazzino dove si raccoglievano i raccolti, in particolare il grano, conservati in appositi sili situati su un´altura del paese.
Il territorio di Zeddiani
Altitudine: 1/24 m
Superficie: 11,88 Kmq
Popolazione: 1190
Maschi: 601 - Femmine: 589
Numero di famiglie: 416
Densità di abitanti: 100,17 per Kmq
Farmacia: via Roma, 52 - tel. 0783 418358
Guardia medica: (Narbolia) - tel. 0783 57549
Carabinieri: (San Vero Milis) via S.Barbara, 42 - tel. 0783 53322
Polizia municipale: via Roma, 99 - tel.0783 418267

Storia

CEDDIANI [Zeddiani], anticamente Celleyàni, villaggio della Sardegna nel distretto di Solorussa della provincia di Busachi. Comprendevasi nella curatoria del Campidano-maggiore del giudicato d’Arborea.

Sta incontro al ponente sulla costa d’un rialto in distanza da Cabras capo-luogo di mandamento d’un’ora e mezzo, da Oristano di ore due a cavallo.

Le strade sono irregolari in direzione e in ampiezza, e assai fangose, sebbene, come può dedursi dalla giacitura, sia ben facile dar uno scolo.

Le case sono 150, tutte a mattoni crudi di argilla. Le anime (an. 1834) 473 in famiglie 141. Si celebrano all’anno 7 matrimoni, nascono 30, muojono 15. Nelle malattie ordinarie poni infiammazioni di petto e del-l’addomine, febbri periodiche autunnali, dolori laterali, epatiti, reumi ecc.

Grande è il calore che si soffre per più di sei mesi; grandissima la umidità per le molte acque stagnanti, onde in certe stagioni fuma una nebbia crassa. L’aria sarebbe sempre salubre? A danno della salute cresce la pessima qualità delle acque potabili.

Sono gli uomini di Ceddiàni molto laboriosi. I più si occupano dell’agricoltura, pochissimi si esercitano in qualche arte meccanica quando sia bisogno; le donne lavorano il lino in 120 telai.

Vi è istituita la istruzione elementare, ma non vi si mandano che pochi fanciulli.

Comprendesi questo popolo nella giurisdizione dell’arcivescovo d’Arborea.

La chiesa parrocchiale posta dopo le abitazioni ha per titolare l’Apostolo s. Pietro, e governasi da un pro-vicario con l’opera sussidiaria d’un altro prete. L’unica chiesa figliale sotto l’invocazione di s. Antonio da Padova trovasi fuori a pochi passi. La principale solennità è per s. Vito, con molta frequenza, divertimenti e corsa di barberi.

Le terre sono molto idonee ai cereali, e dicesi pure al cotone e alle patate. Tra l’altre è assai lodata l’Isca siccome fertilissima di granone, civaie e frutta ortensi. Si semina starelli, di grano 1000, d’orzo 30, di fave 80, di legumi 20, di lino 20. Il monte di soccorso distribuisce starelli 800.

Le vigne prosperano mirabilmente, e sono molto pregiati i vini così ordinari, come gentili. Il prodotto somma a 10000 quartieri, di cui una parte si brucia per acquavite. Nei piccoli predi non saranno più di 1000 alberi fruttiferi. La maturità è in tutte le specie assai precoce. Non piccola parte del territorio è chiusa, e vi si coltivano cereali, o tengon in pastura le bestie.

Queste sono nelle seguenti specie e numeri: buoi 240; vacche 100; cavalli 40; pecore 2000; porci 36; giumenti 110. Con ciò sia che sieno le terre erbifere, e in molti siti umidosi anche di estate han tutto l’anno sufficiente alimento.

Scorre per esse il fiume che da Bonarcado passa in Tramazza, e congiunto con l’altro da s. Lussurgiu, va sotto il ponte di Riòla (V. Busachi provincia). Il Tirso è dall’altra parte.

Questo riboccando dall’alveo e versandosi in un concavo forma una palude. Ne troverai altre minori. Nelle quali terre acquidose vegetano bei canneti, onde si prendono le canne per gli steccati delle peschiere.

Molte specie di acquatici offronvi facil preda ai cacciatori.

Sono vestigia di antica popolazione nel sito che denominano di s. Elena. Presso la chiesa parrocchiale furono in altri tempi riconosciuti gli avanzi d’un edifizio credutosi monisterio.

Questo comune è compreso nel marchesato De-Arcàis.

Tradizioni

Feste e Tradizioni
Feste e Sagre a Zeddiani
9 Febbraio: Sant'Apollonia
1 Maggio: San Giuseppe
13 Giugno: Sant'Antonio da Padova
2° Settimana di Agosto: Sagra del pomodoro
23 Agosto: Sant'Isidoro